LUGLIO 20 - Parrocchia dello SPIRITO SANTO MODENA

Parrocchia dello SPIRITO SANTO Modena
ISTAURARE OMNIA IN CHRISTO (Ef.1,10)
Ricondurre al Cristo, unico capo, tutte le cose. Era il motto di S.PIO X che questo sito fa proprio.  
Vai ai contenuti
LUGLIO    2020

di Sara Cuoghi.

I Miserabili
Montfermeil, periferia di Parigi. L'agente Ruiz prende servizio nella squadra mobile di polizia di un quartiere pieno di tensioni tra gang e forze dell'ordine. Il furto di un cucciolo di leone dalla gabbia di un circo innescherà una caccia all'uomo che mette tutti contro tutti.
Tematiche: storia, guerra civile, quartieri.
Giudizio: Il regista Ladj Ly, nato e cresciuto nel sobborgo che racconta, si ispira alle rivolte di strada diParigi del 2005 per girare un film di grande impatto, che riporta alla mente di Kassovitz. Del romanzo di Hugo usa l'ambientazione e una didascalia finale, ma soprattutto incarna le preoccupazioni profonde. In un palazzo suburbano, tra scale e pianerottoli si gioca la guerra contro la rabbia istintiva di chi è arrivato a sopportazione, la guerra che scardina le regole del sistema e che dietro il fumo dell'azione e dei lacrimogeni fatti in casa è pronta a divampare alle porte della città.
Favolacce
Una calda estate in un quartiere periferico di Roma. Nelle villette a schiera vivono alcune famiglie accomunate da un disagio che tentano di mascherare. I figli cercano di difendersi come possono, e magari anche di reagire.
Tematiche: Famiglia, realismo nero.
Giudizio: una favola nera in cui è stato riversato il vuoto di figure parentali ormai prive di qualsiasi capacità di sguardo sul futuro. Ma, come insegnava Vittorio De Sica, costretti ad assistere al disfarsi di qualsiasi punto di riferimento, cercano una via d'uscita... come possono.
Bombshell: la voce dello scandalo
Nel 2016 un gruppo di donne che lavora per il network americano Fox News, decide di denunciare il presidente Roger Ailes a causa del suo comportamento sessista.
Tematiche: storia vera, sessismo, lavoro.
Giudizio: a distanza di tre anni dai fatti reali, ne ricostruisce i passaggi e i protagonisti, scegliendo una forma di racconto che alla ricerca documentaria unisce l'audacia iperrealista del nuovo cinema impegnato americano. Il film non teme di fare nomi e cognomi, spinge a tratti sul pedale dell'ironia, ma non ricorre
mai a toni beffardi e caricaturali.
Un figlio di nome Erasmus
Jacopo lavora per una multinazionale di carattere umanitario; Ascanio fa la guida alpina per manager in cerca di ispirazione; Enrico è un architetto candidato alla Camera dei deputati e in procinto di sposarsi; e Pietro è un "manager artistico" il cui principale cliente è un gruppo che fa cover dei Pooh. Sono amici da quando erano ragazzi, ed è proprio un ricordo di gioventù a riunirli: una loro ex fiamma, Amalia, conosciuta durante il periodo di studio del quartetto in Portogallo. La ragazza è deceduta e un giudice li ha convocati per comunicare loro le sue ultime volontà. All'arrivo scopriranno che uno di loro è il padre del figlio di Amalia.
Tematiche: amicizia, commedia.
Giudizio: storia già vista per una commedia poco divertente e banale.
Torna ai contenuti