OTTOBRE 17 - Parrocchia dello SPIRITO SANTO MODENA

INSTAURARE OMNIA IN CHRISTO
Vai ai contenuti
STORIA > pagine fantasma > RECENSIONI SARA CUOGHI
OTTOBRE 2017

L’intrusa
Napoli ai giorni nostri. Giovanna è un donna che lavora nel sociale e che si deve confrontare quotidianamente con le problematiche sociali della città. Il centro che dirige offre un luogo protetto in cui crescere e giocare dopo le ore di attività scolastica a bambini che potrebbero finire precocemente a far parte della manovalanza camorristica. Un giorno Maria, madre di due bambini, chiede e trova rifugio, con il consenso di Giovanna, in un monolocale che appartiene al centro. La protagonista però non sa che si tratta della giovane moglie di un boss della camorra ricercato per un efferato omicidio.
Tematiche: sociale, amicizia, accoglienza, malavita.
Giudizio: film con impronta sul sociale che accoglie tout court ma che si scontra con situazione di difficile gestion
Emoji – accendi le emozioni
Gene è un emoji, ovvero una di quelle faccine con cui si comunicano i propri stati d'animo attraverso il computer o lo smartphone. A lui è toccata l'espressione "bah", indice di perplessità e disincanto: la stessa che i suoi genitori esibiscono da sempre, con serena accettazione. Ma per Gene un'espressione sola non basta, soprattutto perché sa che, al contrario di tutti gli altri emoticon, lui ne possiede una grande varietà.
Tematiche: emozioni, animazione.
Giudizio: improntato sull’esistenza e l’espressione delle emozioni, sulla falsariga di Inside Out ma neanche lontanamente all’altezza.
Chi m’ha visto
Martino Piccione è un chitarrista pugliese relegato a fare da supporter a musicisti di fama. A 48 anni sembra destinato a rimanere per sempre nell'ombra, anche se il suo talento meriterebbe le luci della ribalta. Dopo una tournée con Jovanotti Martino torna alla nativa Ginosa, piccolo centro della Murgia tarantina, dove ritrova l'anziana madre Natuzza e i paesani che continuano a chiedergli quando si troverà un lavoro vero e smetterà di giocare.
Tematiche: musica, cultura meridionale, amicizia.
Giudizio: film molto divertente con un Pier Francesco Favino bravissimo, nella parte del cafone.
L’incredibile vita di Norman
New York. Norman Oppenheimer si qualifica come uomo d'affari. La sua vita consiste nel cercare di soddisfare le necessità altrui sperando di ricevere in contraccambio rispetto e ammirazione. Un giorno riesce ad avvicinare un uomo politico israeliano e a comprargli un costoso paio di scarpe. Quando diverrà il premier del suo Paese Norman potrà ricevere quella considerazione che ha sempre desiderato. Ma per quanto?
Tematiche:  lavoro, gratificazione, amore.
Giudizio: film interessante ma troppo difficile abituarsi ad un Richard Gere visibilmente invecchiato!
Una famiglia

Una famiglia
Maria e Vincenzo vivono un'esistenza al limite, in cui il dominio psicologico di Vincenzo è evidente, e molto meno evidente la ragione per cui Maria vi si assoggetta da anni. Per Vincenzo, Maria è una (l'unica?) fonte di reddito, grazie ad una fertilità che l'ha resa madre più volte, ma l'ha anche prosciugata della propria energia vitale. Per Maria, Vincenzo è (forse) stato un tempo miraggio di salvezza, ma ora è, di fatto, severo controllore. È impossibile dire altro senza fare spoiler rispetto ad una costruzione narrativa che rende inizialmente misteriosa la natura del patto stabilito all'interno della coppia.
Tematiche: famiglia, rapporti di dipendenza psicologica.
Giudizio: film ispirato a milioni di storie vere, drammatiche storie vere, che oscilla tra il piano realistico e quello metaforico.

L’inganno
In piena Guerra di Secessione, nel profondo Sud, le donne di diverse età che sono rimaste in un internato per ragazze di buona famiglia danno ricovero ad un soldato ferito. Dopo averlo curato e rifocillato costui resta confinato nella sua camera attraendo però, in vario modo e misura, l'attenzione di tutte. La tensione aumenterà mutando profondamente i rapporti tra loro e l'ospite.
Tematiche: storia, amore, rapporti femminili.
Giudizio: nuovo film di Sofia Coppola, intrigante.

Torna ai contenuti