Parrocchia dello SPIRITO SANTO MODENA

PARROCCHIA DELLO SPIRITO SANTO MODENA
Vai ai contenuti
NEWS
  • SEMINARIO TOMISTICO SI RIPARTE A NOVEMBRE
  • RIPRENDE LA TOMBOLA DOMENICALE
  • VERBALE CONSIGLIO PASTORALE 27.04.19
  • RECENSIONI SETTEMBRE 2019
  • PER VEDERE LE FOTO DI BORCA DI CADORE 2019   clicca qui

PER PREGARE
GIUGNO 2019
I VIDEO Seminario Tomistico
Prof. G.Turco Clicca qui   
                QUI IL CALENDARIO
SABATO 12 OTTOBRE 2019 ORE 21
I RAGAZZI RI-PRESENTANO LO SPETTACOLO
FACCIAMO SQUADRA.
Una squadra di calcio è tentata da un nuovo allenatore, di diventare più moderna nei metodi e nelle tecniche. La squadra però non ci sta ad abbandonare gli insegnamenti dell'allenatore titolare. La squadra si chiama A.D.SCEPOLI il riferimento alla fedeltà che la Chiesa deve mantenere verso ciò che Gesù ci ha trasmesso è evidente. Lo spettacolo anche se tutto giocato con linguaggio e rappresentazione calcistica mette al centro il problema dalla Chiesa di oggi: tentata di aggiornarsi per ottenere la simpatia del mondo. Il modernismo come diceva S.Pio X è l'insieme di tutte le eresie

UN NUOVO UMANESIMO ?
Cioè un modo nuovo di pensare l’uomo.
Ne ha parlato il presidente del consiglio Giuseppe Conte presentandolo come lo scopo del suo governo.
Due settimane dopo ne ha parlato il Papa il 12 settembre 2019 con un videomessaggio in cui si dice che “ serve un patto educativo globale  che ci educhi alla solidarietà universale, per un nuovo umanesimo..una alleanza educativa tra gli abitanti della terra e la casa comune  alla quale dobbiamo cura e rispetto. Una alleanza generatrice di pace, giustizia e accoglienza tra tutti i popoli”. Ma può esistere per un cristiano un Umanesimo nuovo? Cioè un modo di pensare l’uomo diverso da come l’ha pensato Dio creandolo e soprattutto dandogli in Cristo “il modello”.
L’uomo Nuovo è Gesù, rivolto a Dio, a Lui unito e da Lui dipendente con una dipendenza di amore. Per questo suo identificarsi con Dio, Gesù è capace di solidarietà universale, e ci può portare verso quella solidarietà auspicata dal papa. Se non si spiega che il nuovo umanesimo non significa un’altra concezione di uomo staccata da Dio ma il prendere ancora come modello Cristo, si cade in una grande ambiguità. Infatti l’espressione “nuovo umanesimo”, non nasce in ambito ecclesiale.
Essa viene dalla massoneria che vuole rifare il mondo togliendo Dio e mettendo l’uomo al centro dell’universo. Spodestando Dio e facendo diventare l’uomo l’arbitro che decide con libertà illimitata del bene e del male. Di questo progetto appunto chiamato “nuovo umanesimo” ha parlato nel secolo scorso un filosofo francese ateo (Edgar Morin) tutt’ora vivente.
Ma di nuovo umanesimo, aveva parlato anche nella seconda metà dell’ottocento, in un libro intitolato Essenza del Cristianesimo, il filosofo ateo e massone Feuerbach  (1804-1872) quando insegnava  come distruggere il cristianesimo.
“L’uomo sarà felice solo quando avrà finalmente ucciso quel cristianesimo che gli impedisce di essere uomo. Ma non sarà attraverso una persecuzione che si distruggerà il cristianesimo, chè semmai la persecuzione lo alimenta e lo rafforza. Sarà attraverso l’irreversibile trasformazione del Cristianesimo in UMANESIMO ateo, con l’aiuto degli stessi cristiani guidati da un concetto di carità che nulla avrà a che fare con il Vangelo”.
Per questo l’espressione che sembra innocua è in realtà molto pericolosa, perché presuppone una visione in cui non è più Dio al centro ma l’uomo che reclama di fare quello che vuole, prescindendo da Dio.
Le varie leggi contro i principi non negoziabili in campo di vita, famiglia, aiuto al suicidio, ne sono i frutti velenosi.
Meglio per noi usare la espressione UMANESIMO CRISTIANO che è l’unico che realizza l’uomo.
Se mai vogliamo proprio usare l’altra (nuovo umanesimo) occorre spiegare che tutto dipende da Dio, e che l’uomo non può farne a meno.

Anche quest'anno ci saranno 7 incontri nei pomeriggi delle Domeniche
di CATECHESI PER ADULTI E GIOVANI "GRANDI"
di seguito il calerndario
 Essere Cristiani nel cambiamento d’epoca
In un cambiamento d’epoca come l’attuale, in cui i valori del passato sono entrati in crisi e dominano confusione, incertezza e paura per il mondo che sarà, si fa più urgente per gli uomini trovare delle solide basi su cui fondare il proprio presente e la speranza per il futuro.
Anche per i cristiani un cambiamento d’epoca richiede chiarezza su quello che la fede ci trasmette come vero e immutabile: come “roccia” su cui costruire la casa della nostra vita.
Con l’aiuto della Lettera di San Paolo ai Romani vogliamo accettare la sfida a mostrare che il vero cambiamento, la vera novità anche per il futuro del mondo è la fede in Gesù Cristo.
1.      Domenica 13 ottobre 2019. Essere cristiani nel cambiamento d’epoca: la novità perenne del cristianesimo.
2.      Domenica 10 novembre 2019.  Di che Dio si parla: chi è il Dio dei cristiani.
3.      Dmenica 1 dicembre 2019.  La natura: mondo, uomo, creazione, peccato
4.      Domenica 19 gennaio 2020. Uomini e Dio: legge, peccato, fede.
5.      Domenica 16 febbraio 2020. La condizione umana: bontà, cattiveria, morte, salvezza.
6.      Domenica 8 marzo 2020. La fede che salva: grazia e opere.
7.      Domenica 29 marzo 2020.  Il “culto spirituale”: sacramenti e vita della Chiesa.
Il tema sarà svolto seguendo i contenuti fondamentali dei primi 11 capitoli della Lettera ai Romani, e cercando di paragonarsi con gli interrogativi, i problemi, le difficoltà che sperimentiamo nella nostra esperienza quotidiana di vita e di fede.
IL RISCALDAMENTO GLOBALE E LA FINE DEI GHIACCIAI
Se in un qualunque motore di ricerca inserisci "500 scienziati contro Greta", saltano fuori decine di articoli che ridimensionano scientificamente l'allarmismo al quale il pensiero unico ci ha portato. Dal chè si deduce che le ferree certezze degli ambientalisti e di certi pronunciamenti ecclesiastici, sono discutibili. Certo direte voi non ne siamo sicuri. Ma non è questo il punto. Ciò che da fastidio è che un pensiero più moderato sul riscaldamento globale, venga sistematicamente nascosto dall'opinione pubblica, dai mezzi di comunicazione sociale, dai politici, e anche dalla Chiesa che parla più speso di clima che non di salvezza delle anime.
E' necessario un confronto libero in cui le varie opinioni (quelle pro catastrofe ambientalista e quelle contro) possano dibattere come nelle grandi dispute medievali, nelle quali vinceva colui che presentava argomenti più convincenti. Oggi potremmo dire più scientifici. Invece su questo tema domina il pensiero unico. Greta ha detto che siamo alla catastrofe, le Nazioni Unite l'hanno accolta come triofatrice e la Chiesa stessa non si pone alcun dubbio.
E' tornato di moda "l'olio di ricino" che un tempo si dava materialmente a color che dissentivano dal pensiero imposto. Oggi c'è un olio ben più letale. Consiste nel far passare come antiscientifici, cioè babbei coloro che si pongono una qualche domanda.
clicca su questo link per aprire una articolo ma ve ne sono diversi.




In campeggio a Borca di Cadore "Verso l'alto con Piergiorgio Frassati"
UN GRAZIE A TUTTI I PARTECIPANTI
E' doveroso ricordare Marco Garuti e Paolo Canese rispettivamente organizzatore il primo, "guida alpina" il secondo. Le cuoche Katia e Paola che in alcune foto vediamo all'opera.
La Messa al campo è stata celebrata una volta sola perchè negli altri giorni siamo andati in Chiesa. Sebbene al campo abbiamo celebrato dignitosamente e secondo le norme con tutti i paramenti, la pietra sacra, e la celebrazione rivolta alla croce.
Molte Messe fuori dal luogo sacro purtroppo sono "tirate via" e celebrate anche sugli zaini usati come altare, quando essi non possono esserlo.
RESOCONTO FOTOGRAFICO ESSENZIALE
Ai normali frequentatori di parrocchia potrà sembrare strano che: il Rosario, la Messa, le preghiere del mattino e della sera fossero quotidiane. La sveglia era data da canti religiosi e in particolare da "noi Vogliam Dio".
In tre mattinate si sono svolti degli incontri formativi (della durata di un ora e trenta)
Abbiamo letto il ciclo del Profeta Elia, soffermandoci sulla sfida del monte Carmelo dove Elia difende la purezza della fede monoteista.
Abbiamo letto dal libro della GenesI ciò che riguarda il matrimonio e la sessualità: Non è bene che l'uomo sia solo. Crescete e moltiplicatevi,  il castigo di Sodoma perchè fuori dal Progetto di Dio che è la procreazione. Abramo si preoccupa che la moglie di Isacco suo figlio conosca Dio in quanto i due hanno l'incarico di portare avanti la promessa che Dio ha fatto di mandare il Messia per la salvezza di tutti. Per questo è indispensabile conservare con purezza la Fede di Israele. Così una identica visione di Fede non è un accessorio nel Matrimonio, ma la via normale perchè la coppia costruisca se stessa, e la Chiesa. E raggiunga la vita eterna.
Eravamo 54, se qualcuno è dubbioso può facilmente contattare uno dei partecipanti. Avrà di certo una risposta entusiasta.
Il segreto ?
C'era un idea ben precisa del campeggio. Ci si diverte non forzando le regole del buon senso come lo stare svegli di notte. Il campeggio è un momento di vita di Chiesa. Questo è stato chiarito all'inizio quindi non si è lasciato spazio ad altre visioni.
ATTIVITA' DELLA CARITAS PARROCCHIALE
Continua l'impegno della nostra parrocchia, insieme ad altre quattro della zona, per pagare l'affitto di una famiglia di 5 persone di profughi siriani cristiani provenienti da Aleppo. L'impegno preso per tre anni è di 1.500 euro annuali. La parrocchia sta ospitando un altro profugo nei suoi locali. Come soluzione temporanea. Inoltre è sempre molto attiva la distribuzione di aiuti alimentari a famiglie che li richiedono.

Il sincretismo religioso, cioè il ritenere che tutte le religioni siano ugualmente vere e buone è il pilastro fondamentale della religione umanitaria cara alla massoneria.
Essa proclama che  l’uomo basta a se stesso, dandogli una sensazione di onnipotenza. E’ lui che decide ciò che è bene e ciò che è male a seconda delle diverse situazioni storiche ed è lui che con le sue azioni virtuose costruisce un mondo rinnovato. E’ lui che con la tecnica allontana i mali e le catastrofi. leggi tutto
V O C A Z I O N I un bel video
Torna ai contenuti